facebook

Lo scorso novembre quattro giovani del Villaggio Sos di Vicenza hanno partecipato con Sos Italia a uno scambio culturale a Innsbruck, in Austria, e nel vicino paese di Imst, 60 chilometri a ovest, per conoscere più da vicino la storia del “Sos-Kinderdorf International” (www.sos-childrensvillages.org), l'organizzazione “madre” alla quale aderiscono tutte le associazioni nazionali Villaggi Sos.
Il primo Villaggio Sos, infatti, fu fondato proprio a Imst nel 1949, da Hermann Gmeiner, per dare una risposta alla miseria conseguente alla guerra che coinvolgeva molti bambini bisognosi di cure. Dieci anni dopo c’erano già venti Villaggi Sos tra l’ Austria, la Germania, la Francia e l’Italia.

IMST


“Siamo arrivati in treno verso sera e ci hanno mostrato il posto dove avremmo dormito, in stanze molto belle, con un bagno grande”, racconta Yurij, 16 anni, uno dei ragazzi del Villaggio di Vicenza che ha partecipato allo scambio.

“Abbiamo potuto visitare Innsbruck e poi Imst, dove abbiamo incontrato altri ragazzi dei Villaggi Sos. Ad accompagnarci c'erano una guida austriaca e una ragazza che faceva l'interprete. Abbiamo ascoltato la storia del Villaggio Sos di Innsbruck e ci hanno spiegato le origini dei Villaggi Sos e la storia del suo fondatore, Hermann Gmeiner, che all'inizio di questo progetto era stato aiutato da alcune donne che l'hanno sostenuto nella costruzione del primo Villaggio Sos”.

“In alcuni momenti ci siamo confrontati con gli altri ragazzi, scambiando le nostre opinioni - continua Yurij -. Abbiamo stretto amicizia: eravamo in 10, quattro da Vicenza, tre da Roma e tre da Mantova. Abbiamo fatto un video insieme e condiviso da mangiare, anche se il cibo in Austria non è tanto buono, perciò io ho mangiato sempre vegetariano, la carne non mi ispirava. È stata un'esperienza molto utile e bella anche per conoscere meglio la storia dei Villaggi Sos che è un po' anche la nostra storia”.  

aufbau sos kinderdorf png

In seguito alla fondazione, il rapido sviluppo dell'associazione a livello mondiale ha portato all'organizzazione di “SOS Children's Village International” nel 1960, che gestisce tutte le sedi internazionali da Innsbruck.
Al momento in Austria ci sono 11 Villaggi SOS e le corrispondenti Case dei Giovani SOS, 8 Asili SOS, 1 Centro di Formazione Professionale per le Educatrici Residenziali ed i Collaboratori SOS, 10 Centri di Sviluppo Sociale SOS e 1 Centro Medico SOS.

COME PUOI SOSTENERCI

Ti proponiamo alcune modalità per sostenere i bambini, per saperne di più, proporre idee o venirci a trovare contattaci a: progetti@villaggiososvicenza.it

SEI UN PRIVATO?

SEI UN'AZIENDA?

SERVIZI

"Il nostro scopo è che le famiglie restino unite, riconoscendo il diritto fondamentale del minore a crescere ed essere educato nell’ambito della propria famiglia, quando ciò non è possibile, cerchiamo di assicurare che fratelli e sorelle crescano insieme, conservando il loro passato comune, costruendo insieme un futuro e aiutando i bambini a costruire relazioni significative che possano durare per la vita"

ACCOGLIENZA RESIDENZIALE

ACCOGLIENZA RESIDENZIALE

per bambini e ragazzi

ACCOGLIENZA RESIDENZIALE

ACCOGLIENZA RESIDENZIALE

per donne con bambini e vittime di violenza

PROGETTI AUTONOMIA

PROGETTI AUTONOMIA

per giovani e donne

SERVIZI DI RAFFORZAMENTO

SERVIZI DI RAFFORZAMENTO

Servizi di rafforzamento familiare

LA NOSTRA STORIA

storia

POLICY E STANDARD

sicurezza

Iscriviti alla Newsletter

cerca nel sito