facebook

Nasce da un’idea del famoso chef canadese Jagger Gordon, impegnato da anni in iniziative per combattere la fame e lo spreco alimentare. Il supermarket solidale vende cibo che altrimenti andrebbe buttato e chi non può permettersi di pagare può avere il cibo gratis.

 1 jagger gordonGli scaffali del supermarket, che si chiama Feed it Forward e ha aperto a metà giugno, sono pieni di prodotti che sarebbero altrimenti destinati alla discarica. Si tratta di cibo donato da grandi supermarket della zona, contadini, panetterie e distributori, che non lo possono vendere per vari motivi: perchè è ammaccato, o ha una forma non conforme agli standard estetici, perché è cibo in eccedenza, o vicino alla scadenza, e pertanto non può essere venduto.

Il famoso chef canadese Jagger Gordon, fondatore del supermarket, e attivista che combatte la fame e lo spreco alimentare, dà via al programma non profit Feed It Forward che aiuta canadesi bisognosi, servendo loro pasti in tutta Toronto recuperando cibo che altrimenti sarebbe stato destinato alla spazzatura e l’anno scorso ha aperto un ristorante temporaneo, per otto mesi, con lo stesso concetto del pay-what-you-can(paga quello che puoi).

Nel supermarket Feed It Forward si è incoraggiati a prendere solo quello di cui si ha effettivamente bisogno e ci sono alcune limitazioni al concetto di paga quello che puoi, nel senso che per esempio le famiglie possono comprare cibo che duri loro un solo giorno, per evitare che si esauriscano le scorte del supermarket. E al momento del check out bisogna fornire il proprio nome e informazioni di contatto, insieme ai dettagli di quello che è stato preso nel negozio.

La mission del supermarket non è certo quella di fare profitto: si tratta di un’iniziativa mossa da mero spirito di altruismo per combattere la fame e educare il pubblico al problema dello spreco alimentare in Canada.

L'articolo completo su Vita.it

DONAZIONI

Iscriviti alla Newsletter

cerca nel sito