facebook

I minori stranieri non accompagnati che sono collocati nelle varie strutture della regione sono ragazzi dai 15-16 anni ai 18.
L'affido di uno (o più) di questi ragazzi consiste nell'ospitarlo in casa propria 24 ore su 24 fino al raggiungimento della maggiore età (ed eventualmente anche oltre se lo si desidera e le condizioni burocratiche lo consentono) e aiutarlo ad imparare la nostra lingua, guidarlo nella conoscenza e apprendimento delle nostre abitudini di vita, nella gestione del denaro, nell'uso dei servizi, nell'apprendere l'insieme di diritti e doveri che regolano il nostro sistema, al fine di favorirne il più possibile l'integrazione sociale.
Questi ragazzi sono arrivati in Italia dopo molte traversie e, generalmente, sono più maturi e indipendenti rispetto ai loro coetanei, quindi non necessitano di un rapporto genitoriale "stretto" come comunemente lo intendiamo in Italia.
Hanno più bisogno di una persona o una famiglia "amica" che affettivamente e praticamente li aiuti ad inserirsi nella nostra società, o permetta loro di integrare nei loro schemi mentali usi e costumi occidentali (dato che potrebbe anche succedere che il loro progetto migratorio li porti poi in altri paesi europei).
Per i single o famiglie affidatarie è prevista una quota mensile per il sostentamento del ragazzo.
E' possibile attuare anche una forma più leggera di affido (dal lunedì al venerdì o nel week-end ad esempio) da studiare caso per caso in base ai bisogni del ragazzo e dell'ospitante.
Nel corso tratteremo questi ed altri temi e la partecipazione non è assolutamente vincolante rispetto alla decisione di concretizzare un affido vero e proprio.

VI ASPETTIAMO!


CORSO PER FAMIGLIE MSNA

DONAZIONI

Iscriviti alla Newsletter

cerca nel sito